lunedì 12 settembre 2016

Il velo del tempio!


Il velo del tempio!



Marco cap. 15:38 “Il velo del tempio si squarciò in due, da cima a fondo. “

Questo fatto, cosa ci fa comprendere lo sdegno di Dio, verso il suo popolo, specie verso i sacerdoti, che sono i veri assassini di Gesù, per cui Dio abbandonò Israele non quando l’arca fu trafugata tutte le volte, ma in questo evento, della morte del Suo Figlio Unigenito l’Amato. Gli ebrei pensavano che Dio, il loro Dio inviasse a loro un messaggero come uno sterminatore, come Colui, che dovesse vincere gli oppressori e far risorgere nello splendore Israele, invece l’intendimento di Dio era ben altro, e questo fa capire che dopo molti secoli e millenni, la fede viene messa in discussione, perché i popoli, e perfino coloro che dovrebbero essere servitori di Dio, vengono vagliati, ma il vaglio è così terribile che spesso e volentieri costoro non hanno la forza morale, spirituale di reggere per un lungo tempo a tante prove, non ascoltando più le profezie lasciate per loro a monito, di quel tempo che va preparando la venuta del salvatore o chiamato da loro Messia, così sta avvenendo oggi, in questo tempo. Il velo del tempio si separò in due parti, sta a significare che la lacerazione di quel velo rimarrà lungamente, ma indica anche che il vecchio verrà separato dal nuovo, com'è la parabola del vino nuovo in orti vecchi, o quella della stoffa nuova su quella vecchia, quando le due fedi Ebraica e Cristiana torneranno ad essere una sola, perché sono una sola, il velo sarà uno solo, allora Dio tornerà nel tempio Santo a Gerusalemme. La prova non sarà terminata, perché anche se le due fedi dovessero essere riunite, in una sola splendente fede che dovrebbe essere tale, ma ancora Dio proverà questa nuova rinascita.