giovedì 20 aprile 2017

DIO CONTRO IL DIVORZIO RELIGIOSO.


DI CHE TIPO DI DIVORZIO STA PARLANDO DIO?




Qui tutti abbiamo fatto confusione e io mi sono distratto e ho dimenticato di scrivere una cosa fondamentale, assolutamente fondamentale.


Marco 10:9 "L'uomo, dunque, non separi quel che Dio ha unito».

Leggiamo bene la frase...  di che uomo sta parlando il Signore? 

Ce lo rivela la stessa frase, nella parola "che Dio ha unito"

Quand'è che Dio unisce l'uomo con la donna, in quali casi?

Solo quando i due si sposano innanzi ad un religioso(uomo), forse non avete capito! Per cui il divorzio che il Signore Gesù il Cristo di Dio, sta parlando non è il Divorzio civile ma bensì quello che si contrae in chiesa, perchè Gesù nostro Signore riconosce valido solo e solamente quello che si contrae innanzi a Dio, quindi questo significa cari amici, che quanto chiede e comanda Gesù Nostro Signore vale solo esclusivamente per chi si sposa in chiesa e quando si chiede il divorzio civile non vale un fico secco, perchè solo il divorzio religioso contrae questo peccato, perchè innanzi a Dio se uno si divorzia nella forma civile, non conta un tubo di nulla, per Dio l'unico matrimonio è quello in chiesa innanzi a Lui dove Dio stesso unisce gli sposi e li tiene uniti sotto il Suo Nome, per cui, la frase di Cristo Gesù è intesa unicamente verso il clero, "L'uomo, dunque, non separi quel che Dio ha unito» L'uomo a cui Dio si riferisce è il religioso. Chiunque si è sposato in chiesa, ma si divorzia civilmente, rimane a tutti gli effetti sposato ancora con la medesima persona, perchè non c'è stato divorzio religioso. Ma se la persona che è ancora sposata in chiesa quindi innanzi a Dio, si dovesse risposare, allora fa peccato mortale, per cui il comando di Gesù non cade sul divorzio civile, ma solo su chi amministra il divorzio religioso, quindi Gesù sta parlando non a tutti, ma solo ai preti, che non si devono permettere di concedere nessuno divorzio religioso, altrimenti ricade su di loro il peccato relativo. Questo significa che, chi ha ricevuto divorzio civile può tranquillamente continuare ad andare messa e ricevere pure l'eucarestia, se rimane da solo/a, sempre che non si sia risposato o non conviva o abbia l'amante, perchè in questi casi non lo può fare, perchè fa peccato di adulterio, visto che innanzi a Dio, le due persone sono ancora sposate e quello che vale è il matrimonio religioso, non quello civile che per Dio proprio nemmeno esiste. 

Spero di essere stato chiaro, questo dice quella frase. 
Nessun religioso(uomo) può concedere il divorzio, neppure un pontefice, se è sottomesso a Cristo. 
Il matrimonio civile per Dio non esiste, coloro che non si sposano innanzi a Lui, è come se il loro matrimonio non esistesse, quindi non vengono riconosciuti, anche se la chiesa vi viene a dire tutte le frottole che s'inventano.