Informativa per il Pubblico

Google informa quanto segue, inoltre Ai gestori della rete Blogger di Google, io confermo tutto, solo che non so mettere mano al codice fatelo voi. °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° "Il diritto dell'Unione Europea ti impone di informare i visitatori provenienti dall'UE sui cookie utilizzati e i dati raccolti sul tuo blog. In molti casi, le normative ti impongono anche di ottenerne il consenso. A titolo di cortesia, abbiamo aggiunto una nota al tuo blog per spiegare l'uso da parte di Google di determinati cookie di Blogger e Google, compresi i cookie Google Analytics e AdSense e altri dati raccolti da Google. Spetta a te confermare che questa nota sia effettivamente visualizzata sul tuo blog ed efficace. Se utilizzi altri cookie, ad esempio tramite l'aggiunta di funzioni di terze parti, questa nota potrebbe non essere sufficiente per te. Se includi funzionalità di altri provider, è possibile che vengano raccolti ulteriori dati sull'utente. Scopri di più su questa notifica e sulle tue responsabilità."

venerdì 15 maggio 2015

NON PASSERA QUESTA GENERAZIONE!

Cosa sono le generazioni per Gesù?

Marco 13,30-31

30 In verità vi dico: non passerà questa generazione prima che tutte queste cose siano avvenute. 31 Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno.

Cosa intende Gesù per generazione?
Dice questa generazione … ma oggettivamente non poteva essere la generazione di quel tempo, sicuramente Gesù intendeva altro vediamo di capirlo, o meglio vedrò di aiutarvi a capire …
Intanto cerchiamo di capire cosa può significare il termine generazione e da dove la parola prende origine.
Generazione ha diversi significati nel nostro tempo … ma siccome parliamo di un Dio sicuramente per lui i termine a più significati di quanto non sembri, perché esso conosce tutti i significati che l’essere umano ha coniato dalla sua nascita alla sua fine, cerchiamo di capire quelli fin’ora coniati.
Come il termine mangiare che in realtà intendeva nutrirsi della parola, cioè farla propria, così in questo caso generazione prende un altro senso che non è quello che noi crediamo ….

Secondo wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Generazione generazione significa :
“Il  termine etimologico: generazione (dal latino gĕnĕrātĭo, -onis derivato dal verbo gĕnĕro "io genero" a sua volta affine al sostantivo gĕnŭs, gĕnĕris "genere, discendenza, specie, stirpe, nascita, origine, prole, popolo"; cfr. greco γένος, -ους, da una radice γενεσ- da cui, per rotacismo il latino gĕnŭs, gĕnĕris) viene utilizzato per definire tutte le persone dello stesso livello in un albero genealogico. Ad esempio un fratello una sorella e un cugino fanno parte della stessa generazione.
“un insieme di persone che è vissuto nello stesso periodo ed è stato esposto a degli eventi che l'hanno caratterizzato”, quindi si rifà agli esseri umani che sono vissuti in certo lasso di tempo..
Wikipedia non ci aiuta, vediamo di capirlo …

Intanto prima di tutto la parola prende origine dalla parola generare  oppure qualcos’altro.

Generare:http://www.treccani.it/vocabolario/generare/ vi leggete il significato per chi non lo sa.

far nascere, dare alla luce, mettere al mondo, partorire, concepire, procreare, dar vita a, originare, figliare, riprodursi, prolificare, creare; (di luogo) dare origine, dare i natali
2. (della terra) produrre, fruttare, fruttificare
3. (elettricità, calore, ecc.) produrre, suscitare
4. fig. (idea, stato d’animo, ecc.) provocare, causare, dare origine, suscitare, avviare, mettere in moto, dar luogo a, condurre a, dare adito a.

Ma come nel termine mangiare che è un sinonimo in nutrire, così generazione ha il suo sinonimo, vediamo di trovarlo …

Generazione:  procreazione, concepimento, nascita, creazione, origine, sviluppo, riproduzione, genesi, prolificazione, proliferazione
discendenza, famiglia, casato, casata, stirpe, schiatta, lignaggio, progenie
(nel l. scientifico e tecnico) produzione, emissione, formazione.
generazione spontanea: abiogenesi.

Quindi abbiamo trovato 3 parole che potrebbero andare bene, vediamo se è vero.. creazione, genesi, stirpe.

Ma sarà una queste? Secondo me no!

Creazione potrebbe intendersi da un inizio ad una fine, bisogna capirsi da quale inizio, se dall’inizio della creazione alla sua fine …
Genesi: potrebbe essere similare.

Stirpe: potrebbe rifarsi a quella sacerdotale, o comunque quella umana.

Ma per capire il passo, dobbiamo un attimo rileggere  il testo dal punto 13, 14- in poi, per vedere che Gesù fa una predizione sugli eventi del futuro, ma è una predizione riferita da quando esso è venuto al mondo, oppure da quando il mondo esiste?

Questo è un bel dilemma, nessuno può sapere se la predizione riguarda da quando esso è venuto oppure da quanto l’Eden è stato creato.  Qualcuno potrebbe dire cosa cambia? Cambia molto, perché se è dalla creazione in poi allora Gesù parla della fine di tutti i tempi, ma se invece si riferisce ad un periodo dove esso viveva, cambia la questione.

Possiamo dire di escludere la prima, mentre la seconda è quella reale.

Qualcuno ancora dirà ma perché escludere la prima ipotesi? Semplice ce lo dice il discorso dal Marco 13,24- dove parla dell’oscuramente solare e lunare, che rifà esattamente all’oscuramento solare riportato poi in apocalisse di Giovani. Questo evento non riguarda la fine di tutti i tempi, ma di un determinato tempo storico. Inoltre parla anche dei falsi profeti e falsi cristi, per cui si rifà ad un periodo che è riferito sempre in apocalisse di G. di grande confusione e smarrimento della fede.

Quindi la prima non è di sicuro.

Con il termine generazione cosa ci vuol far capire Gesù?
Il mondo procede a fasi, nella sua evoluzione, segnate come scrive in genesi, quando Dio genera le stelle, e i moti sono vari, questo sta ad indicare che Dio ha posto nei cieli devi movimenti tali da segnare non solo la vita degli esseri umani, ma di tutto il cosmo a cui noi apparteniamo, e questi movimenti celesti servono per calibrare l’orologio cosmico e tutto quello che contiene, compresa la terra e il sole, ecc … ora questo orologio cosmico è segnato dal passare di periodi molto lunghi,  segnati dal passaggio di ogni tot di tempo.

Questo scandire cosmico stellare del tempo influisce su tutto il nostro vivere terreno, quindi Gesù cosa intendeva dire con generazione? Intendeva, in realtà il passaggio delle costellazioni, ricordiamoci che Gesù fu visto disegnare sulla terra un pesce, (che poi la chiesa lo prenderà come simbolo de Cristo), come per indicare la costellazione nella quale esso diceva che saremo entrati, quindi non parla di generazione umana, che solitamente ha un arco di tempo breve. Ma parla di  passaggio da una costellazione ad un'altra, non vuole ovviamente svelare il mistero per cui usa questa parola, generazione, ed usa questo simbolismo per far capire che la generazione altro non era che il passaggio da un epoca ad un'altra da costellazione ad un'altra, ha usato di proposito questo simbolismo per indicare il momento in cui tutto quello che Lui diceva e che poi in Apocalisse di Giovanni venne confermato e ampliato, doveva attuarsi all’interno di quell’arco temporale nel quale quella costellazione avesse svolto il suo passaggio, al termine del passaggio ecco che si presenta al mondo l’era nuova, con tutto cambiato, quindi tutto quello che deve avvenire, avverrà molto prima del termine dell' era dei pesci, alla quale Gesù fa riferimento. Qualcuno penserà che sia un discorso astrologico, nulla di più sbagliato, è un discorso astronomico, che di astrologia non ha proprio nulla, salvo il nome delle costellazioni. E nel passo Gesù dice  un'altra cosa importante, “ se il Signore non avesse abbreviato quei giorni, nessun uomo si salverebbe” questo è un chiaro riferimento al fatto che tutto deve avvenire in un arco di tempo molto prima della fine dell’era dei pesci; in apocalisse, poici si rifà ad un periodo di tempo di x anni nei quali ci sarà un periodo di pace, questo periodo di x anni, è in realtà un tempo di transizione, cioè di passaggio tra un era e l’altra, quindi tutto avverrà molto prima della conclusione dell’era effettiva.  Ora vediamo un attimo il trascorrere delle ere, che Gesù chiama generazione, cioè il cambiamento del tempo nel lungo raggio.

Movimento delle costellazioni nel cosmo:
Nell’astronomia si prendono come punto di partenza il Sole, nel 498 a.C. che ha incrociato l'equatore celeste alla mezzanotte del 21 marzo, quel punto l'equinozio di primavera si trovava nel primo grado della costellazione di Ariete. Partendo da quel punto si divide a 360 gradi l’universo visibile. Ogni 30° una costellazione. Questo movimento impiega quasi 72 anni a percorrere un grado cosmico e 2150-2160 anni per percorrere una costellazione e 25920 anni per tornare al punto di partenza in senso retrogrado, questo è chiamato" grande anno siderale". La terra fino ad ora ha vissuto molte ere cosmiche, attualmente siamo in quella dei pesci, ecco il perché Gesù disegnava a terra un pesce indicando che erano appena entrati in quell’er e per far capire poi cosa Egli poteva intendere con alcuni suoi strani discorsi.

Le grandi Ere del passato sono tantissime le date qui riportate possono essere approssimative perché nessuno sa con esattezza se corrispondono, anche se esistono antichi calcoli che potrebbe indicarne una misura temporale:

Era del Pesci dal 26080 a.C. al 23920 a.C
Era del Acquario dal 23920 a.C. al 21760 a.C
Era del Capricorno dal 21760 a.C. al 19600 a.C
Era del Sagittario dal 19600 a.C. al 17440 a.C
Era del Scorpione dal 17440 a.C. al 15280 a.C
Era del Bilancia dal 15280 a.C. al 13120 a.C
Era del Vergine dal 13120 a.C. al 10960 a.C.
Era del Leone dal 10960 a.C. al 8800 a.C.
Era del Cancro dal 8800 a.C. al 6640 a.C.
Era dei Gemelli dal 6640 a.C. al 4800 a.C.
Era del Toro dal 4800 a.C. al 2320 a.C.
Era dell'Ariete dal 2320 a.C. al 160 a.C.
Era dei Pesci dal 160 a.C. al 2000 d.C
Era dell'Acquario dal 2000 d.C. al 4160 d.C.
Era dell'Capricorno dal 4160 d.C. al 6320 d.C.

Quindi l’era sotto la costellazione dei pesci sta per concludersi. La generazione di cui Gesù parla passerà ad altra costellazione e questo passare del cielo cioè cambiare cielo, sta proprio ad indicare il cambiamento della costellazione che in quel periodo storico vi era e il cambiare della terra, indica mutamenti che avverranno alla fine di un dato periodo, evidentemente per diverse ragioni la terra ogni tot di tempo deve subire dei passaggi, che alle volte possono non essere nulla, ma alle volte possono essere molto disastrosi, Ma dice le mie parole non passeranno mai sta indicare che questo passo come tutti i precedenti e il vangelo stesso non ha fine perché nella prossima era dell’acquario esso sarà utilizzato egualmente fino alla fine dei tempi. Quindi ogni parola scritta e detta da Gesù, non avrà mai fine, vale per ogni tempo e ogni era allo stesso modo, anche se i cieli muteranno e la terra potrà cambiare, il suo aspetto e se l’uomo dovesse tornare indietro di 1000 anni, per Dio non cambierebbe nulla. Poi dice quanto al giorno, all’ora, nessuno li conosce, ne gli angeli in cielo, ne il Figlio ,ma solo il Padre. Quindi ogni possibile tentativo dell’uomo sarebbe vano, anche perché Dio potrebbe sempre spostare il tempo .

30 In verità vi dico: non passerà questa generazione prima che tutte queste cose siano avvenute.
In breve abbiamo che il termine si riferisce alla generazione degli eventi terrestri e cosmici
non passerà questa generazione = cioè quella costellazione quegli eventi non finiranno prima che tutto quello che è descritto nel passo precedente non abbia compimento. 

Quindi generazione come il mutare del tempo, cioè il cambiamento.


Le cose cambiano cioè si generano o rigenerano.